Sbalzi di umore: cosa sono, quando allarmarsi, cura online

Sbalzi di umore: cosa sono

Nel linguaggio comune parlando di sbalzi di umore si intendono delle fluttuazioni, improvvise e inspiegabili, di umore appunto per cui chi ne soffre sente di passare, in maniera incontrollabile, da un momento di felicità a uno di tristezza e/o nervosismo e/o rabbia senza che sia accaduto niente che apparentemente possa determinare o spiegare questo cambiamento emotivo.

L’individuo vittima di questi “avanti e indietro” umorali sviluppa un grande senso di stress e fatica in quanto arriva a percepire e leggere la stessa situazione, in momenti diversi, in maniera opposta perché appunto vengono vissute, in breve tempo, emozioni sia positive che negative.

Inoltre le persone che si trovano a interfacciarsi con questo individuo possono faticare a inquadrare il suo comportamento proprio a causa di questi sbalzi di umoreimprovvisi e inspiegabili di emozioni, sentimenti e a volte anche pensieri.

Gli sbalzi di umore possono essere sperimentati sia dagli uomini che dalle donne; tuttavia sembra che il sesso femminile ne sia più soggetto forse proprio perché le donne stesse sono più predisposte alle modificazioni ormonali, ad esempio legate al ciclo mestruale, all’ovulazione, alla gravidanza o alla menopausa.

Ognuno di noi può aver vissuto un periodo della propria vita in cui si è sentito in balia di sbalzi di umore emotivi/sentimentali magari perché in quel momento ha dovuto affrontare dei cambiamenti di vita significativi ma al stesso percepiti come particolarmente stressanti.

In ogni caso gli sbalzi di umore non sembrano rappresentare di per sé un disturbo preoccupante.

Tuttavia alla domanda: gli sbalzi di umore sono normali? La risposta non può essere sempre affermativa: se da una parte essi possono costituire una parte naturale della vita di ciascuno di noi, dall’altra parte possono diventare, in alcuni casi, un segnale di allarme per la presenza di altre patologie.

Consulta uno psicologo

Sbalzi di umore: quando allarmarsi?

Gli sbalzi di umore costituiscono un sintomo comune di alcune malattie quali il diabete, il Parkinson, i disturbi del sonno, i problemi di tiroide.

Inoltre il sottoporsi a diete “fai da te” può determinare più facilmente queste fluttuazioni umorali che possono essere in parte determinate da fluttuazioni disfunzionali dei livelli di zucchero nel sangue.

Gli sbalzi di umore inoltre si verificano più frequentemente nei bambini: a volte questi cambiamenti sono inspiegabili agli occhi dei genitori ma rappresentano lo strumento che i più piccolini hanno, in quel momento, per comunicare quello che provano.

Queste oscillazioni di umore, inoltre, fanno parte del normale processo di sviluppo fisiologico e ormonale degli adolescenti che ne sono, appunto, le vittime designate.

Tuttavia laddove si ha la sensazione che gli sbalzi di umore inizino ad essere eccessivamente frequenti nei propri figli oppure laddove si ritiene che stiano diventando invalidanti rispetto alla propria vita personale, sociale e/o lavorativa è consigliabile chiedere aiuto a uno specialista, anche per riuscire a capire meglio cosa potrebbe determinare questo sintomo e come potrebbe essere affrontato al fine di aiutare il proprio bambino oppure sé stessi a ritrovare il benessere personale, emotivo, sociale e/o lavorativo.

Gli sbalzi di umore e i disturbi psichici

In alcuni casi, gli sbalzi di umore possono anche essere sintomi di altri disturbi psichici, i più comuni sono:

  • Depressione: è comune che i pazienti depressi riferiscano di passare da stati di irritabilità a momenti di estrema tristezza ad altri di rabbia incontrollabile
  • Disturbo bipolare: è caratterizzato principalmente da un’alternanza di periodi di mania a momenti di depressione
  • Disturbo borderline di personalità: è caratterizzato da sbalzi di umore percepiti come particolarmente intensi che posso durare per ore o addirittura giorni. In questo disturbo le fluttuazioni di umore non vengono percepite come eccessive quanto nel disturbo bipolare
  • ADHD: gli sbalzi di umore sono infatti frequenti nel disturbo da deficit dell’attenzione e dell’iperattività.

Consulta uno psicologo

Sbalzi di umore: terapia online

Sicuramente richiedere l’aiuto di uno psicologo può essere utile. A volte è necessario affiancare a un percorso psicologico, svolto anche online, un percorso più medico, infatti nei casi più invalidanti l’assunzione di farmaci può aiutare a ritrovare più facilmente e velocemente un equilibrio psichico.

Attraverso un percorso terapeutico lo psicologo può arrivare a fare una diagnosi che meglio spieghi la causa e la natura di questi sbalzi di umore e può consigliare un trattamento terapeutico volto a ridurli.

Inoltre per la persona stessa può anche essere molto utile esercitarsi a individuare alcune delle possibili cause che possono favorire lo scatenarsi degli sbalzi di umore, ad esempio uno stress a lavoro o la mancanza di sonno, in modo tale da cercare di modificare alcune routine sbagliate, ad esempio cercare di regolarizzare il sonno o apprendere tecniche di controllo dello stress sull’ambiente di lavoro.

Infine allontanarsi, laddove possibile, da una situazione che sappiamo poter essere legata a un nostro cambiamento di umore può essere fondamentale perché spesso la distanza fisica è un tassello indispensabile al controllo di un evento che viene percepito come incontrollabile e che quindi potrebbe causare emozioni incontrollabili e contrastanti.

Consulta uno psicologo