Mal di schiena: cosa è, quali sono i sintomi e come si cura online

Mal di schiena: cosa è

Il mal di schiena è un disturbo estremamente comune che prima o poi colpisce chiunque nel corso della propria vita. Scientificamente conosciuto come dorsopatia, causa una sensazione di fastidio o dolore alla schiena che può essere provocato da muscoli, nervi, ossa e altre strutture che compongono la colonna vertebrale.

Il mal di schiena può durare qualche giorno o settimana causando dolore costante o intermittente, ma che può risolversi da solo oppure con un lieve intervento terapeutico, mentre in altri casi può dare una sensazione di dolore bruciante, pungente o acuto che solitamente dipende da traumi, sforzi eccessivi e posture alterate che provocano stiramenti, tensione e dolore diffuso.

Quando si parla di mal di schiena, le cause possono essere molteplici, del resto la spina dorsale è un’importante via di collegamento che include, nervi, muscoli, tendini e legamenti: tutte queste parti del corpo, infatti, possono causare dolore o fastidio.

In genere si tratta di un disturbo molto comune che non deve preoccupare, infatti la maggior parte dei mal di schiena durano pochi giorni e sono auto-limitanti e non progressivi. Qualora però il disturbo si presenti abitualmente nel corso dell’anno e provochi dolore per 30 o più giorni, allora è consigliabile approfondire la situazione rivolgendosi a un medico esperto.

Con Da Vinci Salute è possibile effettuare consulti medici online con professionisti esperti di medicina generale, prenotando una visita in tempi brevissimi: la nostra piattaforma consente di svolgere visite online da remoto per prevenire e ricevere indicazioni su come alleviare il dolore.

Consulta un dottore

Mal di schiena: sintomi più frequenti

Comprendere l’origine del mal di schiena è generalmente piuttosto semplice per un medico esperto ed è un primo passo necessario per individuare la cura adeguata. Se la parte interessata è quella superiore della schiena il dolore può irradiarsi fino al collo, le braccia e le mani provocando rigidità, formicolio e difficoltà di muoversi in maniera fluida.

Se il dolore colpisce la parte inferiore della schiena invece, viene normalmente chiamata lombalgia e include altri sintomi come debolezza e sonnolenza: in questo caso il fastidio può diffondersi anche a gambe e piedi.

I dolori alla schiena possono essere provocati da traumi fisici come incidenti stradali o cadute, da fratture della colonna vertebrale, da posture scorrette prolungate, da contratture dei muscoli, dall’obesità o essere sintomo di un’imminente influenza. Nei casi più gravi il mal di schiena può essere sintomo di osteoporosi, cancro al pancreas, al colon o al retto: queste malattie meritano un attento esame da parte di un esperto e richiedono una terapia costante e ben mirata.

Il mal di schiena lombare colpisce circa il 40% delle persone a livello mondiale e solitamente è causato da un infortunio ai muscoli o ai legamenti della schiena. Provoca principalmente dolore più o meno acuto quando si tentano movimenti come sollevamento, torsione e flessione della parte anteriore del tronco ed è in grado di condizionare il sonno obbligando il paziente a una minore durata dei tempi di riposo.

Talvolta può anche creare ansia o depressione quando diventa lombalgia cronica. Si tratta di un disturbo che viene trattato in genere con l’assunzione di antidolorifici come paracetamolo e altri farmaci anti-infiammatori, ma qualora non fossero sufficienti è possibile procedere con oppioidi o con un intervento chirurgico per coloro che presentano una stenosi spinale.

Consulta un dottore

Mal di schiena: rimedi

I rimedi per il mal di schiena vengono individuati dopo una corretta diagnosi. In primis l’utilizzo di farmaci antidolorifici è utile ed efficace per alleviare il dolore qualora il disturbo si manifesti sporadicamente: FANS, ibuprofene, naproxene, corticosteroidi, prednisone oppure anche iniezione di lidocaina o di oppioidi sono in grado di contrastare i sintomi e il dolore. Tuttavia per coloro che ne soffrono spesso nel corso dell’anno è possibile sperimentare anche cure non-farmacologiche per evitare l’uso prolungato ed eccessivo di farmaci. Se il medico lo ritiene opportuno, nei casi più gravi, si può procedere con terapie come agopunture, osteopatia, chiropratica, crioterapia, laser e masso-fisioterapia.

Esistono anche diversi tipi di chirurgia che deve essere eseguita in tempi rapidi e soltanto su indicazione di uno specialista in neurochirurgia o ortopedia, al fine di limitare un peggioramento delle lesioni già permanenti: sostituzione del disco vertebrale con uno artificiale, intervento di discectomia qualora il mal di schiena sia provocato da un’ernia al disco, chiroplastica per trattare fratture causate da osteoporosi, stimolazione elettrica del midollo spinale, fusione chirurgia della vertebre per contrastare discopatia o scoliosi.

Naturalmente per prevenire il mal di schiena, rimedi molto validi possono essere adottati nella vita di tutti i giorni, ossia una serie di accortezze che possono sicuramente aiutare a contrastarne i sintomi. Ridurre i carichi, evitare movimenti bruschi, praticare sport e attività fisica, mantenere il peso forma ideale, adottare posture corrette, coprirsi bene quando è freddo, sottoporsi a massaggi, farsi impacchi caldi, mangiare alimenti con fosforo e calcio o ricchi di omega3. Consultare un medico con DaVinci Salute potrà rivelarsi estremamente utile per ricevere consigli su come prevenire il mal di schiena.

Consulta un dottore