DaVinci logo

CATARRO IN GOLA

DaVinci Salute - 6 dic 2023

Catarro in gola: cosa è, quali sono i sintomi e come si cura online

Catarro in gola: cosa è e cosa significa

Il catarro in gola è un disturbo piuttosto diffuso nella popolazione, spesso collegato a una risposta allergica o a un’infezione delle vie respiratorie, ma in altri casi può derivare da altre tipologie di complicazioni che analizzeremo in questo articolo. In un individuo sano il muco svolge il compito di frenare ed eliminare le particelle estranee, come i microorganismi e la polvere, e ha un aspetto fluido e trasparente.

Nel momento in cui il paziente è affetto da una reazione allergica o da un’infezione, la produzione di muco all’interno del nostro organismo viene incrementata e questo avviene a scopo di difesa. Tale meccanismo comporta un cambiamento nell’aspetto del catarro in gola, generato dall’unione massiccia dei neutrofili e di altre cellule immunitarie nel tentativo di contrastare l’infiammazione in corso, che appare di colore verdastro o giallastro e diviene consistente. 

Il catarro in gergo scientifico è inteso come il muco provocato dalle ghiandole all’interno delle membrane mucose facenti parte del tratto respiratorio. Il muco in gola molte volte è associato ad ulteriori sintomi quali la tosse, che rappresenta il metodo naturale attraverso il quale il nostro organismo espelle il muco in eccesso. Ciò si verifica soprattutto quando un individuo percepisce una sensazione di irritazione o un qualcosa di appiccicoso alla gola e alle vie respiratorie, che non consente una corretta respirazione e ostacola anche la deglutizione.

Quando vi è una situazione di stabilità, il muco proveniente dalle ghiandole secernenti ha il ruolo di compiere varie attività di grande importanza, come l’imprigionamento di polvere, particelle e microorganismi patogeni e inquinanti, che vengo aspirati attraverso la respirazione, e di conservare l’appropriato livello di umidità delle mucose nasali.

L’eccessiva produzione di muco in gola può essere invece causata da raffreddori, influenze o da infezioni batteriche e anche da altri disturbi come le reazioni allergiche o la sinusite, altrimenti può essere provocata dall’acidità che risale il tubo dell’esofago. Inoltre il fumo, l’inquinamento e l’aria eccessivamente secca sono fonte di un incremento della produzione di muco in gola e ciò avviene al fine di difendere le vie respiratorie.

Dottore che sorride

Vorresti parlare di questo argomento con un medico?

Ottieni una chat illimitata con un medico che risponderà a tutte le tue domande!

Scopri di più

Catarro in gola: sintomi più frequenti

Il catarro in gola è un meccanismo di autodifesa del nostro organismo, utile per proteggersi da attacchi di processi infiammatori alle prime vie aeree e può presentarsi insieme a vari altri sintomi che dipendono dalla causa alla base del malessere. La condizione trattata nel nostro articolo non è motivo di particolare apprensione e va a braccetto con ulteriori sintomi piuttosto comuni quali la febbre, il mal di testa o i dolori muscolari. 

Scopriamo insieme, attraverso questo elenco, quali sono i sintomi catarro in gola più frequenti nell’essere umano:

- Sensazione di ingombro o fastidio in gola;

- Mutamenti della voce;

- Tosse ripetuta;

- Respiro sibilante o difficoltà respiratorie;

- Nausea o mancanza di appetito;

- Alitosi o cattivo gusto in bocca;

- Dolore all’orecchio o sensazione di orecchio pieno;

- Stanchezza o malessere generale.

Come abbiamo visto in precedenza il catarro in gola non indica una condizione grave né preoccupante, ma nel caso in cui i sintomi persistano nel tempo e sono accompagnati da febbre alta è consigliato rivolgersi ad un medico così da poter formulare una diagnosi accurata e valutare le opzioni di trattamento necessarie.

Grazie all’innovativa piattaforma DaVinci Salute è possibile prenotare subito online una visita a condizioni economiche vantaggiose, con una delle strutture con noi convenzionate che si trovano più vicino alla tua abitazione o al tuo posto di lavoro. Il servizio è usufruibile semplicemente disponendo di un PC o della nostra APP mobile, risparmiando così denaro e tempo prezioso.

Catarro in gola: cause

Le cause riconducibili al catarro in gola sono svariate e comprendono disturbi che non destano particolare preoccupazione e che durano un periodo di tempo il più delle volte circoscritto, ma che in alcuni rari casi possono essere la spia di problematiche alle quali bisogna prestare maggiore attenzione.

Ma quali sono nello specifico le cause catarro in gola più diffuse? Ecco le principali:

- Infezioni alle vie respiratorie: rappresentano le cause più frequenti di muco in gola e possono essere di natura batterica come la bronchite o la sinusite, oppure virali come l’influenza o un banale raffreddore;

- Allergie: riniti allergiche accompagnate da un aumento della produzione di catarro in gola sono generate dalle allergie stagionali o da ulteriori tipi di allergie;

- Reflusso gastroesofageo: una sensazione di bruciore di stomaco o di irritazione delle vie respiratorie e della gola con conseguente presenza di catarro sono causate dal reflusso acido;

- Irritanti ambientali: un’eccessiva esposizione a sostanze irritanti quali il fumo, i vapori chimici, l’inquinamento e la polvere provoca la produzione di catarro e l’infiammazione delle vie respiratorie;

- Problemi polmonari cronici: la formazione di catarro in gola persistente è causata da patologie come la bronchite cronica, la malattia polmonare ostruttiva cronica o l’asma;

- Fumo di sigaretta: fumare comporta il deterioramento delle piccole strutture che consentono di eliminare il muco e l’aumento di catarro, in quanto il fumo è un irritante;

- Disidratazione: il muco si può ispessire e diventare più difficile da espellere in mancanza di un’adeguata quantità di fluidi;

- Impiego di particolari farmaci: i farmaci per l’ipertensione, ma non solo, determinano come effetti collaterali tosse e catarro;

- Disturbi immunitari o autoimmuni: patologie particolari come la fibrosi cistica o la malattia di Wegener sono complici dell’incremento della produzione di catarro in eccesso;

- Alimentazione: i latticini, gli alimenti con un’alta percentuale di grassi e i cibi molto lavorati aumentano la produzione di muco.

Catarro in gola: cura e rimedi online

Da una corretta alimentazione e idratazione del nostro corpo passando per le tecniche naturali e la somministrazione di farmaci, vi sono numerose metodologie per alleviare i sintomi presenti e sciogliere il catarro in gola

Per ostacolare la formazione e la presenza del catarro in gola vi sono varie tipologie di trattamento consigliate, che si possono attuare tranquillamente tra le mura domestiche. Scopriamo insieme come sciogliere il catarro attraverso cure e rimedi più efficaci:

- Assumere un quantitativo adeguato di liquidi come l’acqua permette di idratare il muco in maniera tale che sia più facile da espellere essendo fluido;

- L’impiego di umidificatori consente di conservare le vie aeree umide diminuendo la sensazione di catarro e aiutandone l’espulsione;

- Alcuni farmaci, facilmente acquistabili in farmacia, permettono di sciogliere il catarro, alleviando la tosse produttiva e rendendolo meno denso;

- Qualora il catarro sia provocato da allergie l’individuo trova beneficio nei farmaci antistaminici, mentre se il catarro è generato da un gonfiore delle mucose nasali e delle vie respiratorie bisogna assumere un farmaco decongestionante;

- Inalare vapore caldo anche combinato con oli essenziali semplifica lo scioglimento del catarro;

- Rimedi della nonna come miele e limone in acqua calda aiutano ad addolcire la gola e a ridurre il muco;

- Una corretta posizione durante il sonno prevede di dormire con la testa sollevata così da evitare che il muco ristagni nella gola;

- Evitare l’alcol, gli ambienti inquinati e il fumo di sigaretta altrimenti i sintomi catarro in gola possono aggravarsi;

- Se il catarro persiste e non è una condizione temporanea può rendersi utile effettuare visite di fisioterapia respiratoria;

- Una dieta equilibrata riduce drasticamente l’impiego di latticini o cibi particolarmente grassi che aumentano la produzione di muco;

- Se la causa viene individuata in un’infezione batterica il medico può prescrivere l’impiego di farmaci antibiotici.

Tra le tecniche per sciogliere il catarro che dunque si possono facilmente impiegare nella vita quotidianavi sono l’idratazione, utilizzare un umidificatore, inalare vapori, adottare soluzioni saline, assumere farmaci da banco e dormire con la testa leggermente sollevata.

FAQ Catarro in gola: le risposte alle domande più frequenti

Come sciogliere il catarro in gola?

Per sciogliere il catarro in gola è necessario adottare alcune pratiche tra cui troviamo l’idratazione, una corretta alimentazione, evitare agenti irritanti come il fumo o l’alcol, utilizzare deumidificatori e inalare vapore. Inoltre si possono impiegare esercizi di respirazione specifici o assumere alcuni sciroppi o farmaci come quelli expectoranti tipo la guaifenesina.

Cosa prendere per il catarro in gola?

Al fine di contrastare il catarro in gola vi sono molteplici rimedi tra i quali troviamo l’assunzione adeguata di liquidi, in particolare tisane calde e acqua, farmaci da banco indicati dal medico o dal farmacista, utilizzare spray nasali o svolgere lavaggi nasali e anche l’impiego dell’umidificatore in camera da letto è utile. Senza dimenticare brodi caldi e l’aggiunta nel bicchiere di acqua calda di una goccia di limone o un cucchiaio di miele e infine anche integratori a base di timo, eucalipto o mentolo.

Come si forma il catarro in gola?

Il catarro in gola si forma in seguito a irritazioni, infezioni o infiammazioni. La produzione del muco in eccesso è un meccanismo di difesa delle cellule che rivestono le vie respiratorie e che in questa maniera catturano ed eliminano le sostanze irritanti come polvere, fumo e microrganismi patogeni.

Come eliminare il catarro in gola in modo naturale?

Per eliminare il catarro in gola in modo naturale vi sono varie tecniche impiegate tra cui inalare vapore durante la doccia o mantenere il viso sopra una ciotola di acqua calda. L’assunzione di tisane a base di timo, menta o zenzero e anche l’aggiunta di un cucchiaio di miele o di un paio di gocce di limone in acqua calda. Inoltre anche i cibi piccanti come il peperoncino e alcuni rimedi che includono l’edera sono impiegati per eliminare in modo naturale il muco in gola. 

Perché ho sempre il catarro in gola?

A causare una costante sensazione di catarro in gola possono essere allergie, rinorrea posteriore, reflusso gastroesofageo, infezioni croniche alle vie respiratorie, fumo di sigaretta o eccessiva esposizione in ambienti inquinanti, patologie come la bronchite cronica o l’enfisema ed anche alcuni alimenti contenenti latticini o eccessivamente grassi e infine la disidratazione.

Quanto dura il catarro in gola?

Se la causa del catarro in gola è un’infezione virale come il raffreddore, il catarro può rimanere per una settimana o due, mentre se è collegato a infezioni batteriche come la bronchite può durare per un periodo di tempo prolungato e necessitare l’impiego di antibiotici. Quando il catarro in gola è provocato da allergie o da irritanti ambientali il catarro persiste fino a che non termina l’esposizione all’agente allergico o irritante, invece se viene generato dal reflusso gastroesofageo il catarro potrebbe presentarsi e formarsi in maniera cronica e stabile fino a quando non si interviene sulla causa scatenante.

Dottore che sorride

Vorresti parlare di questo argomento con un medico?

Ottieni una chat illimitata con un medico che risponderà a tutte le tue domande!

Scopri di più
davincisalute logo

La buona salute, accessibile a tutti.

scarica l'app davinci

download davincisalute app from Apple App Storedownload davincisalute app from Google Play Store
unipol
davincisalute logoⒸ 2023

DaVinci Healthcare S.r.l.

Piazza Città di Lombardia 1, 20124, Milano

Partita IVA 03740811207 e Codice Fiscale 10435390967