coronavirus
coronavirus

Esercizi in gravidanza: cosa fare e cosa no

Esercizi in gravidanza: cosa fare e cosa no

Esercizi in gravidanza: qualche utile consiglio

Praticare esercizi in gravidanza può risultare molto utile sia a livello fisico sia a livello mentale, ma naturalmente parliamo di attività leggere e rilassanti che prima devono essere concordate assieme al ginecologo e che devono essere supportate da una corretta alimentazione e da uno stile di vita sano.

E’ doveroso ricordare che, qualora ci si trovi di fronte a una gravidanza a rischio, allora qualsiasi tipo di sforzo fisico è assolutamente sconsigliato, ma in ogni caso sarà lo specialista a indicare quali esercizi può praticare la donna dopo aver valutato attentamente alcuni aspetti come la condizione psicofisica e la condizione del feto.

Esercizi in gravidanza: primo trimestre

Durante il primo trimestre è consigliato per esempio svolgere passeggiate o camminate anche a passo sostenuto per circa una mezz'ora ogni giorno, così da favorire l’ossigenazione e ridurre il ristagno dei liquidi, ma altrettanto valide sono pratiche comuni come lo yoga e il pilates che aiutano a rilassarsi e a diminuire lo stress.

Tra gli esercizi in gravidanza maggiormente consigliati c’è il nuoto, in particolare l’acquagym e gli esercizi con la tavoletta.

Assolutamente sconsigliate sono quelle pratiche che comportano un rischio di caduta o di contatto fisico: pattinaggio, arti marziali, arrampicate, calcio, sci e alpinismo rientrano tra gli sport in gravidanza da evitare.

Esercizi in gravidanza: secondo trimestre

Nel secondo trimestre si manifesta nella donna un aumento di peso e una maggiore lassità legamentosa dunque si dovrà prestare molta attenzione a diminuire gli sforzi durante le attività che si svolgono.

Si possono fare esercizi in gravidanza in posizione laterale, evitando invece quelli in posizione prona o supina. Resta di massima importanza la possibilità di fare nuoto o acquagym poiché ha un effetto rilassante e tonificante, così come lo yoga e le passeggiate.

Anche in questo periodo, durante il quale tra l’altro il “pancione” comincia ad essere ben visibile, è sconsigliata qualsiasi attività agonistica, compresa la bici e la cyclette.

Esercizi in gravidanza: ultimo trimestre

Tutto cambia quando si comincia ad entrare nel settimo mese di gravidanza, infatti il peso della donna aumenta notevolmente e l’energia comincia a mancare lasciando spazio ad affaticamento, difficoltà di digestione e gonfiore delle gambe.

Piano piano si dovranno abbandonare tutte le attività fisiche che richiedono troppo sforzo fisico, praticando soltanto esercizi di rilassamento da svolgere preferibilmente in casa propria: fare ginnastica con l’ausilio di una palla (fitball) è sicuramente una buona opzione.

E’ altresì possibile tonificare i muscoli tramite esercizi da praticare in posizione laterale, ma sempre a ritmi blandi e senza sforzarsi eccessivamente: ciò consente di migliorare la flessibilità, la coordinazione e il rilassamento degli arti e dei muscoli.

Consulta un dottore

DaVinci: come funziona

Praticare esercizi in gravidanza è molto importante, ma per intraprendere la strada giusta bisogna sapersi rivolgersi a specialisti qualificati: DaVinci Salute , in collaborazione con il portale Mammole , è in grado di mettere a disposizione dei propri utenti ostetriche online e ginecologi online che potranno seguire la madre durante il periodo di gravidanza.

Infatti, a partire da marzo 2020, DaVinci Salute ha unito la sua tecnologia alla professionalità degli ostetrici e maternal personal-trainer di Mammole. Si tratta della collaborazione con la più grande community di mamme natural in Italia da cui sono nati tanti nuovi servizi per le mamme.

Un’eccellenza tutta italiana che è iniziata per offrire supporto durante l’emergenza Coronavirus con i corsi preparto e che attualmente ha aperto i battenti a tanti servizi per le mamme.

Con DaVinci è possibile richiedere teleconsulti/gravidanza tramite chat/audio/video, prenotando la visita nei giorni e negli orari più congeniali per la paziente: sono sufficienti una connessione internet e una webcam per poter consultare subito un esperto, in modo da ricevere assistenza tempestivamente.

Consulta un dottore

4 esercizi consigliati in gravidanza

Gli esercizi in gravidanza vanno sempre concordati assieme al ginecologo che, una volta valutata la situazione, saprà indicare con esattezza quali sono le migliori attività da svolgere.

Ecco quattro esercizi che secondo noi sono ideali durante un periodo di gravidanza. Qualora però si avvertano dolori o anomalie è opportuno fermarsi e consultare subito il proprio ginecologo.

  • Passeggiate/camminate: si tratta di un’attività rilassante e senza rischio, che consente una migliore circolazione sanguigna, aiuta a mantenere flessibilità e agilità e permette di bruciare calorie evitando di assumere ulteriore peso.

    Inoltre non richiede particolare stress al corpo della donna e allo stesso tempo consente di sciogliere e

    preparare i muscoli in vista del travaglio e del parto e quindi anche il recupero post-parto potrà procedere in maniera più rapida

  • Nuoto/acquagym: è un esercizio particolarmente indicato perché permette di mantenersi in movimento senza esercitare pressione sulle articolazioni.

    Anche durante l’ultimo mese di gravidanza è possibile nuotare, fare aerobica e danzare in acqua.

    Aiutarsi con una tavoletta o un galleggiante può essere molto utile per non andare mai in affanno, è altresì importante restare vicino al bordo della piscina per evitare di perdere l’equilibrio o sforzarsi troppo

  • Yoga: pratica molto diffusa per liberarsi dallo stress e dall’ansia in gravidanza , che favorisce il rilassamento dei muscoli e a migliorare la postura e il bilanciamento.

    E’ importante da adottare soprattutto durante il secondo semestre e si può svolgere sia nelle palestre o strutture al chiuso, sia all’aperto che a casa propria. Esistono determinate posizioni dello yoga che risultano utili anche in vista del parto

  • Ginnastica in casa: specialmente nell’ultimo trimestre può risultare comodo potersi allenare in casa propria, evitando spostamenti e ulteriore stress.

    A tal proposito è possibile ricevere una scheda di allenamento studiata ad hoc da un maternal personal trainer. Tra le discipline più gettonate c’è la ginnastica con la palla oppure lo stretching che sono importanti per aumentare la flessibilità, la coordinazione e il rilassamento.

Consulta un dottore

4 esercizi sconsigliati in gravidanza

Esistono anche esercizi in gravidanza che sono assolutamente sconsigliati e che potrebbero creare difficoltà o danni di vario genere sia alla donna che al bambino.

Inoltre non bisogna mai iniziare alcun tipo di attività senza aver prima interpellato un ginecologo.

  • E’ sconsigliato fare sport che prevedono eccessivo sforzo fisico come saltelli, contrasti o corse troppo prolungate e rapide.

    Niente jogging, pattinaggio, calcio, equitazione o scherma, giusto per citarne alcuni. In particolare per chi non ha mai praticato prima sport potrebbero rappresentare dei rischi

  • Evitare assolutamente immersioni subacquee, sci nautico o alpinismo che potrebbero creare danni al feto a causa della scarsa ossigenazione
  • Nel secondo e terzo trimestre vanno evitate tutte quelle attività che sono incompatibili con l’aumento di peso e che richiedono eccessivo sforzo delle articolazioni: corsa, calcio, addominali, cyclette e bici
  • In generale sono sconsigliati quegli esercizi che richiedono troppa intensità di allenamento o di stare in equilibrio, ma anche di stare in posizione a pancia in su o in giù, inoltre evitare di fare attività fisica nelle giornate troppo umide e calde, così come le saune e i bagni turchi, bensì approfittare di spazi freschi o ancora meglio all’aria aperta.

Consulta un dottore