appstoregooglePlay

Puntini rossi sulla pelle: cosa sono, quali sono i sintomi e come si curano online

Puntini rossi sulla pelle: cosa sono

I puntini rossi sulla pelle sono delle piccole macchie color scarlatto che possono essere “piatte” e lisce oppure affiorare leggermente in rilievo su collo, torace e schiena, ma soprattutto su gambe e braccia. Scientificamente noti come angioma rubino, di solito non rappresentano niente di grave, poiché sono strettamente collegati a piccoli disturbi del fegato, all’eccessiva esposizione al sole oppure alla presenza di tossine nel corpo, tuttavia è opportuno farli controllare celermente da un dermatologo per accertarsi che non siano sintomo di problemi più seri, anche se molto rari. I puntini rossi sulla pelle si formano quando i vasi sanguigni proliferano in maniera anomala e hanno una dimensione che varia da 2 a 5 millimetri: in altre parole rappresentano una sorta di tumore benigno causato da alterazioni genetiche che contribuiscono alla produzione incontrollata delle cellule. I puntini rossi sulle braccia, per esempio, sono assai frequenti e non causano alcun tipo di dolore o prurito , ma certamente possono creare disagio a livello estetico: generalmente colpiscono le persone anziane oppure con la carnagione molto chiara, ma possono riguardare anche i bambini o derivare da un fattore ereditario o da piccoli problemi ormonali. Come detto, nella stragrande maggioranza dei casi, non devono assolutamente destare preoccupazione. A volte scompaiono da soli nel giro di pochi giorni o rimanere in sede per anni ,   tuttavia se i puntini rossi sulla pelle cominciano ad aumentare o ad assumere una colorazione più scura tendente al marrone, allora è consigliabile rivolgersi subito a un medico che saprà individuare l’origine della malattia.

Puntini rossi sulla pelle e puntini rossi sulle gambe: sintomi più frequenti

I puntini rossi sulla pelle solitamente sono asintomatici e per nulla pericolosi, tuttavia quando si formano in zone particolarmente delicate e ben visibili possono creare imbarazzo e malessere, fino a sfociare in problemi psicologici. In alcune circostanze, specialmente quando i nei rossi sono in rilievo, possono rompersi dando origini a moderat sanguinamenti e dunque il medico potrà procedere con la rimozione, mentre in altre circostanze potrebbero confondere e far pensare alla varicella, al morbillo, a un’allergia o a una dermatite, ma in realtà sono disturbi completamente differenti, poiché quest’ultimi generalmente si formano attraverso macchie più estese o bolle sul corpo. I sintomi più preoccupanti dei puntini rossi sulla pelle si hanno quando la loro morfologia inizia a modificarsiPer evitare e prevenire la formazione dei puntini rossi sulle gambe e in qualsiasi altra parte del corpo, si possono adottare vari rimedi collegati all’alimentazione: bere due litri di acqua al giorno, mangiare molta verdura e frutta fresca, consumare l’alga spirulina e succhi di mirtillo, ananas o melograno, ideali per eliminare le tossine presenti nel corpo. D’estate spesso e volentieri possono formarsi puntini rossi sulle braccia senza prurito, causate dall’eccessiva esposizione al sole: in questi casi è consigliabile adottare la protezione solare e assumere molta vitamina C così da mantenere sempre la pelle idratata.

Puntini rossi sulla pelle: cura e rimedi

La cura per i puntini rossi sulla pelle prevede esclusivamente l’intervento chirurgico di un dermatologo , al quale bisogna rivolgersi nel caso in cui i nei inizino a sanguinare oppure creino particolare disagio nella vita quotidiana del paziente. Esistono vari trattamenti e tecniche molto efficaci per la rimozione dei puntini rossi sulla pelle e sarà il vostro medico a scegliere la cura adatta: parliamo di rimedi moderni come le onde elettromagnetiche, la criochirurgia, l’elettrocauterizzazione, l’escissione per raschiamento e la più frequente chirurgia laser. Il medico, anziché procedere subito con un intervento, potrebbe inoltre prescrivere e consigliare l’uso di creme o lozioni lenitive, specialmente nel caso in cui i puntini rossi sulle braccia o in altre aree del corpo siano pochi e difficilmente visibili. Dall’altro lato esistono anche rimedi naturali che però non sortiscono sempre l’effetto sperato, da adottare per esempio quando compaiono puntini rossi sulle braccia senza prurito: l’utilizzo di erbe mediche con proprietà antinfiammatorie, l’applicazione di una garza con succo di cipolla per una volta al giorno, fare degli impacchi di ghiaccio o assumere lozioni a base di fenolo, mentolo, benzocaina e difenidramina. Naturalmente un consiglio molto banale, ma che può rivelarsi assai utile affinché i puntini rossi sulle gambe non si ripresentino in futuro, è quello di cambiare e migliorare lo stile di vita e l’alimentazione mettendo da parte zuccheri e grassi e svolgendo più attività fisica all’aperto.

Consulta un dottore