assistenza-gratutita-coronavirus
assistenza-gratutita-coronavirus

Coronavirus: consulta gratis un medico! Risposta in 10 minuti!

Coronavirus: cosa è e come avviene il contagio

Il Coronavirus identificato a Wuhan, in Cina, per la prima volta alla fine del 2019 è un nuovo ceppo virale che non è stato precedentemente mai identificato nell'uomo. E’ stato chiamato SARS-CoV-2 e la malattia respiratoria che provoca Covid-19.

Come un comune virus influenzale le frange più a rischio sono i gli anziani e più in generale i soggetti con diverse comorbidità, ossia diverse patologie concomitanti quali malattie respiratorie, cardipatie, diabete.

In generale il Coronavirus non è letale nella maggior parte dei casi, ma come detto in precedenza l'incidenza di mortalità è concentrata nelle frange a rischio, esattamente come succede per la banale influenza.

Per quanto riguarda i cibi, non ci sono evidenze che suggeriscano la contaminazione attraverso gli alimenti, oggetti inanimati come pacchi, giocattoli, vestiti.

Ricordiamo che il Coronavirus si introduce nell’organismo attraverso le prime vie respiratorie, naso e bocca, ma non attraverso l’apparato digestivo con passaggio di cibi contaminati.

Se mangiamo un alimento contaminato il virus va nello stomaco e non contagia le vie respiratorie quindi non si propaga. Ricevere pacchi dalla Cina non è rischioso per il contagio, non ha alcun senso evitare i ristoranti cinesi, ma l’unica cosa sensata è evitar i viaggi in Cina.

Per quanto attiene la cura attualmente non esiste, è del tutto inutile prendere farmaci, se non quelli sintomatici per l’influenza, allo Spallanzani viene effettuata una terapia antivirale sperimentale. Non esiste un vaccino.

Consulta un dottore

Coronavirus: sintomi

Secondo le fonti ufficiali del Ministero della Salute i sintomi del Coronavirus possono essere lievi o severi. I sintomi lievi sono sono sovrapponibili a quelli di una comune influenza, quindi: febbre, tosse, raffreddore, mal di gola, affaticamento polmonare.

I sintomi severi invece sono polmonite e difficoltà respiratorie gravi.

In altri casi addirittura il virus può essere anche assolutamente asintomatico. Il periodo di incubazione va dai 2 ai 14 giorni per questo si applica la quarantena.

Consulta un dottore

Coronavirus: cosa fare

In Lombardia bisogna chiamare il 112 e nel caso i sanitari si recheranno al domicilio per fare i controlli e i tamponi. Un'altra possibilità, soprattutto per chi non riceva assistenza immediata, è quella di contattare un medico online e nel giro di pochi minuti ricevere assistenza medica.

C’è la quarantena obbligatoria per le persone entrate in contatto con i pazienti positivi e che vengono contattate in queste ore.

Gli abitanti di Castiglione D’Adda, Casalpusterlengo e Codogno sono invitati invece in via cautelare per ora a rimanere a casa. Più in generale i pazienti sono invitati a chiamare il numero GRATUITO 1500 o il numero unico per le emergenze 112, non recarsi presso ambulatori, guardie mediche e pronto soccorso, ma richiedere prima assistenza telefonica. Nel caso si sospetti un contagio verranno a prenderci in ambulanza in “biocontenimento”.

Le raccomandazioni diffuse dal Ministero della salute, per ridurre l’esposizione e la trasmissione del nuovo Coronavirus sono:

- lavarsi spesso le mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi o con soluzioni alcoliche.

- Starnutire o tossire in un fazzoletto o con il gomito flesso, utilizzare una mascherina e gettare i fazzoletti utilizzati in un cestino chiuso immediatamente dopo l’uso.

- Evitare di toccare gli occhi, il naso o la bocca con mani non lavate, evitare contatti ravvicinati con persone che sono malate o che mostri sintomi di malattie respiratorie (come tosse e starnuti).

- Rimanere a casa se si hanno sintomi.

- Non andare in Pronto Soccorso ma telefonare al numero 1500 o richiedere un consulto medico online

- Fare attenzione alle pratiche alimentari (evitare carne cruda o poco cotta, frutta o verdura non lavate e le bevande non imbottigliate)

- Pulire e disinfettare oggetti e superfici che possono essere state contaminate.

- Vaccinarsi contro l’influenza (per non rischiare confusione dei sintomi)

- Evitare viaggi in Cina Per eventuali dubbi o consulenze rivolgetevi TELEFONICAMENTE al Medico.

Consulta un dottore

Coronavirus: contagio

Il contagio del Coronavirus avviene tramite il cosi detto “flugge”, ossia goccioline di vapore acque e saliva della persona infetta, che si sprigionano durante la tosse o gli starnuti; oppure tramite contatto diretto personale, toccandosi occhi, bocca, naso e occhi con le mani contaminate.

Consulta un dottore