Attacchi di panico notturni: parla con un medico online

Attacchi di panico notturni: cosa sono

Gli attacchi di panico notturni si manifestano durante le ore di sonno e comportano un brusco risveglio da parte del soggetto che avverte una profonda sensazione di angoscia, ansia, fragilità e impotenza, accompagnata da sudorazione, tachicardia, vampate di calore e dolori al petto.

Le persone maggiormente colpite da questa patologia sono quelle che soffrono di ansia oppure di attacchi di panico diurni, tuttavia quest’ultimi sono più semplici da gestire e prevenire poiché avvengono mentre il soggetto è sveglio e cosciente.

Gli attacchi di panico notturni invece colpiscono mentre si dorme e quindi mentre il soggetto vive una situazione di poca lucidità, risvegliandosi all’improvviso e sentendosi solo e al buio.

Chi ne soffre, inoltre, vive una condizione di allerta e preoccupazione costante e di conseguenza fatica ad addormentarsi per la paura che gli attacchi possano ripresentarsi durante le ore di sonno.

Le persone che sono sottoposte quotidianamente a forti stress di tipo lavorativo o famigliare oppure coloro che hanno appena vissuto un trauma fisico o psicologico, sono spesso vittima di attacchi di panico notturni che posso verificarsi sporadicamente o ripetutamente, provocando insonnia, disagio, paura e persino depressione.

A tal proposito è opportuno rivolgersi subito a uno specialista al quale esporre i propri disturbi e raccontarne i sintomi. La nuova piattaforma Da Vinci Salute mette a disposizione del paziente un team di medici esperti che potrete consultare anche nelle ore notturne: sarà sufficiente collegarsi al sito, richiedere un videoconsulto e riceverete il supporto adeguato.

Pensate quanto possa rivelarsi utile ed efficace potersi mettere in contatto tramite webcam o audio con uno psichiatra o uno psicologo nei momenti di maggior difficoltà e sconforto, anziché dover attendere il giorno seguente per prenotare una visita presso un ambulatorio privato o un ospedale.

Consulta un dottore

Attacchi di panico notturni: sintomi più frequenti

Quando ci si trova di fronte a un paziente che soffre di attacchi di panico notturni, sintomi da prendere immediatamente in considerazione sono legati sia a fattori fisiologici che psicologici.

Naturalmente esistono molteplici cause che possono provocare gli attacchi come la predisposizione genetica, il clima familiare, lo stress sul lavoro ed eventuali traumi o abusi subiti, tuttavia anche particolari condizioni mediche come l’ipertiroidismo, l’ipoglicemia, l’apnea, il reflusso gastroesofageo possono contribuire negativamente.

Nei soggetti che manifestano attacchi di panico notturni, sintomi molto frequenti scaturiscono da disturbi d’ansia, fobia sociale, claustrofobia, agorafobia, ma anche dall’uso di sostanze stupefacenti come cocaina e metanfetamina.

Ecco i principali sintomi che contraddistinguono la patologia e che richiedono l’intervento tempestivo di un medico.

- Iperventilazione, respiro corto e affannato

- Palpitazioni, tachicardia e dolori al petto

- Vampate di calore ed eccessiva sudorazione

- Vertigini e nausea

- Sensazione di perdita del controllo

- Sbandamento e senso di svenimento

- Ipertensione o ipotensione

- Formicolio agli arti

- Paura di morire causata da forte angoscia e mancanza d’aria

Consulta un dottore

Ansia notturna e attacchi di panico notturni

L’ansia notturna è un particolare disturbo che può essere sintomo di futuri attacchi di panico notturni. La principale caratteristica di questa patologia è data dal fatto che si presenta nelle ore serali, una volta che il soggetto ha portato a termine i propri impegni quotidiani e dunque la sua mente è libera di vagare diventando preda di pensieri negativi, che generano dapprima inquietudine e poi ansia che si trasforma in insonnia.

Quando si parla di ansia notturna, sintomi fisici più diffusi sono dolori al petto, sudorazione, irrequietezza, agitazione, palpitazioni, affanno, tremori e tensione muscolare che inevitabilmente impediscono al soggetto di rilassarsi e prendere sonno serenamente.

Qualora un soggetto sia affetto da ansia notturna, i sintomi fisici sopra elencati possono essere combattuti attraverso la vita diurna che deve essere il più possibile esente da stress e libera da conflitti irrisolti: svolgere molta attività fisica, assumere tisane, fare yoga, sottoporsi a una psicoterapia sono rimedi molto validi per evitare che l’ansia notturna si tramuti nei ben peggiori attacchi di panico notturni.

Grazie a DaVinci Salute avete la possibilità di elencare i vostri sintomi più frequenti e di consultare online uno psicologo o uno psichiatra specializzato a seconda del vostro stato emotivo, in maniera quasi immediata e a costi notevolmente ridotti.

Consulta un dottore

Attacchi di panico notturni: rimedi e cura

Per contrastare gli attacchi di panico notturni, rimedi efficaci al giorno d’oggi non mancano davvero: solitamente la terapia comportamentale e quella farmacologica riescono a risolvere il 90% dei casi e aiutano a controllare e combattere i sintomi.

Talvolta può essere sufficiente una breve psicoterapia online, infatti un paziente può migliorare la sua situazione anche dopo pochi consulti psicoterapeutici, provando sollievo e diminuzione dello stato d’ansia: è importante instaurare un rapporto di fiducia con il medico che, una volta ottenute le informazioni necessarie, sarà in grado di consigliare il trattamento più opportuno.

Spesso si ricorre alla psicoterapia di sostegno in concomitanza con l’assunzione di determinati antidepressivi o ansiolitici, che sono in grado di ridurre e prevenire l’ansia e contrastare la frequenza e l’intensità degli attacchi.

Per curare gli attacchi di panico notturni, rimedi come gli antidepressivi triciclici, gli inibitori delle monoamino ossidasi e gli inibitori della ricaptazione della serotonina possono essere prescritti dal medico, ma siccome potrebbero comportare degli effetti collaterali, talvolta è necessario testare più farmaci prima di trovare la cura idonea.

Un’altra cura efficace è rappresentata dalle benzodiazepine che hanno un effetto più rapido rispetto agli antidepressivi, ma possono comportare dipendenza fisica ed effetti collaterali come perdita di memoria e sonnolenza. Mettendovi in contatto con uno specialista di DaVinci Salute potrete ottenere un consulto in tempi brevissimi, individuare i rimedi per gli attacchi di panico notturni e infine il dottore potrà tranquillamente prescrivere la cura adatta attraverso la ricetta elettronica.

Consulta un dottore